lunedì 18 novembre 2019

giovedì 24 ottobre 2019

Convegno 26 Ottobre 2019


Convegno: "Regnando Vittorio Emanuele III, nel 150° della nascita"



                                     La cronaca dell'evento e' visionabile cliccando qui

mercoledì 23 ottobre 2019

35° anniversario ordinazione presbiterale S.E. Mons. Antonio STAGLIANO’ Vescovo di Noto

NOTO 20 ottobre 2019

35° anniversario ordinazione presbiterale
S.E. Mons. Antonio STAGLIANO’
Vescovo di Noto
Priore per la Sicilia degli Ordini dinastici di Casa Savoia



Una rappresentanza  degli Ordini dinastici sabaudi è intervenuta alla solenne Concelebrazione eucaristica, presieduta da S.E. Mons. Emil Paul Tscherring, Nunzio Apostolico in Italia  per il fausto 35° anniversario dell’ordinazione presbiterale di S.E. Mons. Antonio Staglianò, Vescovo di Noto, Priore per la Sicilia, Gr. Uff. dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, nella Basilica Cattedrale di San  Nicolò in Noto, dichiarata “monumento nazionale” da S.M. il Re Vittorio Emanuele III.





Gli insigniti,  dopo aver assistito alla Santa Messa, animata dal Coro della Cattedrale “Lorenzo Perosi”, hanno formulato all’illustre Presule i più deferenti voti augurali di AD MULTOS ANNOS.
Con il Vicario per Siracusa, comm. avv. Giorgio Nicastro del Lago, hanno partecipato le dame Lucia Amato e Isabella Basile, i cavalieri Filippo Castellet, Franco Di Guardo, Cesare Failla, Giovanni Guarino, Francesco Giordano, Salvatore Giummarra,  Pietro Suriano,  Alessandro Tabuso, Giuseppe Troia.

Fra i concelebranti i rev.di uff. osml Mons. Angelo Giurdanella, Vicario generale della Diocesi di Noto, uff osml, Mons. Giuseppe Greco, Direttore della Biblioteca Alagoniana di Siracusa, e i cavalieri osml Antonio Forgione, Cancelleria della Curia vescovile di Noto, e Rosario Lo Bello, parroco di San  Paolo Ap. in Siracusa.
Nel corso del rito sono stati ammessi agli Ordini Sacri i seminaristi Daniele Nocca e Marco Rabito, ai quali, a nome della Delegazione degli OODD per la Sicilia, il cav. Giuseppe Troia ha fatto dono delle cotte liturgiche.
 




Programma Circolo Rex 2019

giovedì 3 ottobre 2019

1939: Maria José di Savoia diventa Ispettrice Generale delle Infermiere Volontarie della CRI



Il 1 settembre 1939 S.A.R. la Principessa di Piemonte Maria José di Savoia viene nominata Ispettrice Generale del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, parimenti note con il nome di crocerossine.
La carica viene assunta durante una austera cerimonia il 4 ottobre successivo alla presenza di alcune alte cariche dello Stato tra le quali il Presidente Generale della benefica Istituzione, il Sen. Filippo Cremonesi e la Duchessa d’Aosta madre, Elena di Francia, che segnerà il passaggio del testimone alla Principessa di Piemonte con la consegna del distintivo di Ispettrice Nazionale della Croce Rossa.
“Sorella di Piemonte”, come viene spesso chiamata, già Infermiera Volontaria in Africa Orientale Italiana durante la guerra in Etiopia nel 1936, procederà ad una profonda riorganizzazione del Corpo tale da migliorarne l’efficienza e la capacità di azione, non solo per ciò che concerne gli aspetti più strettamente sanitari.
Durante il secondo conflitto mondiale la consorte di Umberto di Savoia presiederà con zelo ed abnegazione le attività della Croce Rossa, visiterà personalmente i numerosi feriti ricoverati nei vari ospedali civili e militari, si batterà perché i servizi resi fossero all’altezza della grave situazione spesso ostacolata dal regime.
Anche nei mesi così complessi dopo la fine del conflitto e fino al referendum istituzionale del 1946,  Maria José, rientrata in Italia,  volle svolgere i suoi compiti istituzionali a fianco alle Sorelle per come ricorderanno nei loro diari Umberto Zanotti Bianco e sorella Vittorina Paoletti.  
La CRI conserva ancor oggi grata il ricordo di Sorella di Piemonte.

David G. Truscello

Video: https://www.youtube.com/watch?v=TGqhW0nDB0I

giovedì 26 settembre 2019

NIZZA: IL CAPITOLO DEGLI ORDINI DINASTICI DELLA REAL CASA DI SAVOIA


NIZZA: IL CAPITOLO DEGLI ORDINI DINASTICI DELLA REAL CASA DI SAVOIA

Si è celebrato a Nizza, antica sede della Contea sabauda, l’annuale Capitolo degli Ordini Dinastici della Real Casa di Savoia. Il venerdì 20 settembre si è svolta l’assise plenaria dei delegati alla presenza del  Gran Maestro, S.A.R. Vittorio Emanuele, e del Gran Cancelliere, S.E. Johannes Niederhauser, Cavaliere dell’Ordine Supremo della SS. Annunziata e dei componenti della Giunta: dalla relazione del Gran Cancelliere è emersa la qualità e la quantità delle attività assistenziali e culturali promosse dalle delegazioni degli Ordini nel corso dell’anno in Italia, in Europa, negli Stati Uniti e nell’America latina e di recente anche in  Giappone. Il 21 settembre ha avuto luogo la rimessa protocollare dei diplomi e delle decorazioni dell’Ordine al Merito di Savoia e dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro presso lo storico Palàis de la Mediterranèe: preceduto dal Suo stendardo e al suono della “Marcia Reale” ha fatto il suo ingresso il Gran Maestro, accompagnato dalle LLAARR  il Principe di Piemonte e Venezia e il Principe Sergio di Jugoslavia, dal Gran Cancelliere,  salutato dalle  oltre 1000 persone intervenute fra insigniti e ospiti: numerosi i riconoscimenti concessi e particolare apprezzamento vi è stato per la “medaglia di benemerenza mauriziana in oro” alla CROCE ROSA di Rivaloro per la preziosa azione disimpegnata con la creazione del Poliambulatorio a sostegno dei cittadini di Genova, colpiti dal crollo del ponte “Morandi” e per il “Corpo degli Alabardieri” del Duomo di Monza. Al termine della rimessa, il Principe Emanuele Filiberto ha illustrato le iniziative adottate a favore di istituzioni ed enti assistenziali e religiosi nel corso del precedente anno, fra i quali la Custodia Francescana di Terra Santa e la CBM Italia onlus per la cura delle malattie oftalmiche, per il cui sostegno si è particolarmente spesa la Delegazione per la Sicilia degli Ordini dinastici. Nella suggestiva cornice del Castello di Cremàt si è svolta infine la serata di gala, il cui ricavato è stato destinato ad interventi a favore di MERCY SHIPS che promuove progetti di chirurgia infantile su navi ospedali in Africa. Domenica 22 settembre, memoria liturgica di San Maurizio martire, nella Basilica di Nostra Signora dell’Assunzione il Vescovo di Nizza S.E. Mons. Andrè Marceau, cav. di gr. cr. dell’O.S.M.L., assistito da numerosi sacerdoti insigniti in abito corale, ha officiato la Santa Messa solenne, conclusasi con la benedizione impartita con le reliquie del Legionario Tebeo.  In cornu epistolae presenziavano il Gran Maestro e S.A.R. il Principe di Piemonte e Venezia con  LLAARR
le Principesse Marina e Maria Pia di Savoia, il Principe Sergio e il Principe Michele di Yugoslavia
Alla successiva colazione in un clima di viva cordialità le dame e i cavalieri degli Ordini dinastici hanno avuto modo di rinnovare i sentimenti di devozione al Gran Maestro e a
lla Famiglia reale (d.t.)